Costruire un sito web

Share

Costruire un sito webSaper costruire un sito web professionale è indispensabile al giorno d’oggi per rapportarsi con efficacia nel mondo virtuale. Si ha spesso la convinzione (errata) che nell’era dei social network, dove tutto è immediato e a portata di mano, possa bastare un piano editoriale su Facebook o Instagram per promuovere la propria attività nella rete.

Quello è un errore comune, perché se è vero che i social network sono uno strumento di promozione molto forte, specialmente se li si sa utilizzare, è vero anche che una pagina internet personale ben strutturata e ben architettata è indispensabile. Un sito web è un biglietto da visita, è la vera interfaccia tra te e l’utente.

Il sito internet, che sia una pagina di presentazione o un diario su una piattaforma blog, è il collegamento tra l’attività fisica e il mondo virtuale. Va considerata come una finestra sul mondo virtuale per collegarsi in maniera facile con un bacino di utenza potenzialmente illimitato dove individuare il tuo target di riferimento. Dev’essere un luogo in cui gli utenti trovano la risposta alle loro domande.

Detto questo, costruire un sito web non è certamente facile, soprattutto se desideri un prodotto di qualità per affermarti nel mondo virtuale. Nella rete, l’espressione ‘chi si accontenta gode’ è controproducente: molto spesso è meglio non avere una pagina internet personale piuttosto che averne una mal realizzata.

Per queste ragioni, molte persone preferiscono rivolgersi a professionisti esterni che, dietro lauto compenso, realizzano il sito internet richiesto. Tuttavia, chi meglio di te sa cosa è meglio per te e la tua azienda? Nessuno. Ecco perché imparare a costruire un sito web può rivelarsi la svolta vincente per la tua attività.

Costruire un sito web: da dove cominciare?

Realizzare un sito web è un po’ come costruire un palazzo: ci dev’essere la fase di studio preliminare, a cui deve seguire la progettazione e, solo alla fine, si passa alla messa in opera. Con i siti internet funziona esattamente allo stesso modo e prima di arrivare a veder realizzato il tuo progetto può volerci del tempo.

Devi partire dal presupposto che il tuo sito deve nascere per essere visto e fruito dagli utenti. Sembra una banalità, eppure questo dev’essere il punto cruciale di tutto il tuo progetto, la base di partenza per realizzare un sito internet efficace e utile allo scopo.

Inizia, quindi, ad analizzare quale dev’essere il tuo target di riferimento, ossia la tipologia di utente medio che è potenzialmente interessato alla fruizione dei contenuti del tuo sito internet. Quali sono i termini che queste persone cercano con maggior frequenza sui motori di ricerca? Quali sono gli argomenti a cui sono maggiormente interessati?

Realizzare un sito web: l’importanza delle parole chiave

Questo è il cuore del tuo progetto, il punto da cui partire per costruire il sito web funzionale di cui hai bisogno. Per realizzare una pagina internet personale efficace al giorno d’oggi tutto deve ruotare attorno all’utilizzo smart e intelligente delle parole chiave, imprescindibili per il posizionamento.

Devi immaginare che le parole chiave siano come dei punti di ancoraggio, una sorta di appiglio, non per gli utenti ma per i motori di ricerca. In tal senso, il punto di riferimento è da sempre Google, che è il motore maggiormente utilizzato a livello planetario, perché è il più completo ed efficace strumento di ricerca a disposizione.

Internet si basa tutto sulle parole chiave: i motori di ricerca rilasciano periodicamente nella rete degli spider, ossia algoritmi funzionali che hanno il compito di associare le pagine alle parole chiave. E’ tutta una questione di concentrazione, disposizione e strategia fare in modo che il motore di ricerca faccia la corretta associazione tra parola nel sito e ricerca sul motore.

In base all’attinenza delle parole chiave presenti nel tuo sito e quelle che vengono ricercate sul motore, anche in relazione alle altre parole dei testi che, nel complesso, costituiscono il macro argomento trattato nel sito, Google (o qualsiasi altro motore di ricerca) stabilisce il posizionamento nei risultati. Il discorso sarebbe più complesso, ma di base questo è il funzionamento.

Perché è così importante questo passaggio? Forse non sai che il 90% degli utenti che effettuano una ricerca su Google o su un altro motore non vanno mai oltre la seconda, molto più raramente la terza, pagina di risultati. E gli altri? Gli altri vengono completamente ignorati.

Ciò significa che tutti i siti la cui indicizzazione è in quinta, sesta, decima pagina sono pressoché invisibili agli utenti, che non li troveranno mai. Se il tuo sito finisce in mezzo a questo marasma di risultati, che in molti casi sono centinaia di migliaia, rischi che non venga valorizzato a dovere e il motivo è una progettazione sbagliata della pagina internet personale che non ha permesso di ottenere i risultati desiderati.

Trucchi per realizzare un sito web appetibile

Appetibile è la parola corretta quando si parla di indicizzazione e fruizione, anche se può suonarti strana. L’algoritmo dello spider, infatti, non si basa esclusivamente sulle parole chiave per indicizzare un sito in una posizione più o meno alta tra i risultati di ricerca, ma valuta anche altri elementi, che nel complesso sono il termometro dell’efficacia del progetto alla base della realizzazione della pagina internet personale.

Troppo spesso, nell’intento di costruire un sito web che sia funzionale agli ‘occhi’ dei motori di ricerca si cade in errore, ottenendo, di fatto, l’effetto opposto. Tra gli sbagli più frequenti in tal senso c’è la convinzione che inserendo nel sito un elevatissimo numero di parole chiave, i motori di ricerca garantiscano una indicizzazione migliore nei risultati.

La realtà è ben diversa e se cerchi un modo per penalizzare l’indicizzazione, quello è uno dei sistemi migliori! Le parole chiave devono essere utilizzate con furbizia e sapienza quando si decide di realizzare un sito web professionale: la keywords density è uno dei concetti che dovrebbero essere applicati con maggiore attenzione nella scrittura dei testi del sito.

Infatti, non è importante la quantità delle parole chiave o, per lo meno, non solo quella, ma è fondamentale la qualità delle stesse, come vengono utilizzate e, soprattutto, dove vengono messe. Costruire un sito web interamente incentrato su poche parole chiave, che vengono ripetute in modo eccessivo, è quanto di più sbagliato si possa fare per l’indicizzazione.

Creare un sito web professionale e ragionato vuol dire individuare gli argomenti, le parole chiave migliori e su queste impostare la struttura, in modo semplice, intuitivo ed esteticamente gradevole. Se, infatti, le parole chiave e la loro collocazione sono al centro del progetto, l’estetica non dev’essere certo da meno.

Avere un sito user-friendly, in cui è facile trovare in poco tempo quello che si cerca, senza troppi giri e troppi passaggi per arrivare al sodo, è attualmente la miglior strada da percorrere se si vogliono ottenere risultati ottimali con la propria pagina internet personale.

Costruire un sito web: SEO e SEM i migliori alleati

Tutto quello che hai letto fino a questo momento per realizzare un sito web può essere racchiuso in sole sei lettere: SEO e SEM. Sono due acronomini importantissimi se decidi di scendere in campo per costruire il sito web della tua attività, perché sono la chiave del tuo successo nel mondo virtuale.

Per capire in modo semplice di cosa si sta parlando, ti basta sapere che la SEO (Search Engine Optimization) è l’insieme di tutte le attività che vengono effettuate per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca. I non professionisti credono che fare SEO significhi inserire le parole chiave nel testo, ma in realtà è un’attività molto più complessa e articolata.

Rientra nella SEO, per esempio, il corretto posizionamento dei link all’interno del sito, l’organizzazione complessiva del sito e delle singole pagine in modo tale che queste siano leggibili correttamente dai motori di ricerca e dagli utenti, risultando appetibile e funzionale. Questa è un’attività interamente on-site, che si svolge all’interno del sito e le cui azioni si ripercuotono sull’esterno.

Diverso è l’ambito operativo della SEM, che invece è l’insieme delle attività mirate alla monetizzazione del sito. In che modo? Migliorandone la visibilità e la tracciabilità dai motori di ricerca. Si basa sulle analisi del traffico e attua strategie di comunicazione per raggiungere lo scopo, da valutare sulla base dei risultati ottenuti e del ritorno di ogni singola azione.

Rientra nella SEM, quindi, tutta l’attività di pubblicazione sui social network, per esempio, la pianificazione delle campagne di pay-per-click, l’attività di link building e tanto altro. Appare evidente che la SEM operi interamente off-site, quindi metta in pratica soluzioni esterne al sito per migliorare la visibilità del sito stesso.

Costruire un sito web significa avere una visione a 360 gradi di questi due grandi comparti strategici, per fare in modo che il lavoro finito porti al raggiungimento degli obiettivi desiderati. Si tratta di un lavoro organico, di pazienza e di strategia, ma anche di furbizia. Nel costruire un sito web è necessario essere scaltri e prevedere dove andranno il mercato e le tendenze.

Come imparare a costruire un sito web professionale?

Tutte le nozioni che hai letto finora sono le basi per costruire un sito web professionale efficace ed efficiente. Se vuoi adottare una strategia vincente e vuoi imparare come fare per sfruttare al massimo il potenziale della tua pagina internet professionale o piattaforma blog, allora iscriviti al nostro corso onlineSviluppa il tuo sito con il metodo delle 100 parole al giorno” per non lasciarti sfuggire un’occasione.

 

Leave A Reply